Il 20 maggio era il termine ultimo per inoltrare, con modalità web, le domande diaggiornamento/permanenza/trasferimento per il triennio 2019/22. Ciò era anche riferito al personale docente ed educativo già inserito in Gae, depennato per non aver prodotto istanza di aggiornamento/permanenza nei bienni e trienni precedenti.

Ora saranno gli uffici provinciali competenti (UAT) a valutare le domande, se la domanda é stata presentata in forma incompleta o parziale, l’UAT, dopo aver contattato il candidato,assegna un tempo breve e perentorio per la regolarizzazione della domanda.

Se emergono violazioni in materia di autocertificazione, il candidato è escluso dalla graduatoria ed é soggetto a sanzioni civili e penali.

Si prevede che le graduatorie provvisorie aggiornate possano essere pubblicate entro il 20 giugno da parte degli USR sul sito dell’UAT che ha gestito la domanda.
Dalla pubblicazione delle graduatorie provvisorie, il candidato, entro e non oltre 5 giorni, potrà presentare motivato reclamo presso l’UAT sul punteggio ottenuto e la posizione in graduatoria.

Rettificate le graduatorie, il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale o un dirigente delegato, presumibilmente entro la metà di luglio, pubblicherà le graduatorie definitive.

Avverso le graduatorie definitive possono essere esperiti i rimedi giurisdizionali e amministrativi previsti dall’ordinamento.

Per errori materiali, su segnalazione degli interessati o dei controinteressati, l’UAT può rettificare in autotutela con propro decreto i punteggi e le posizioni in graduatoria definitiva.

Le graduatorie definitive aggiornate saranno utilizzate ai fini delle nomine a tempo indeterminato ed a tempo determinato ( supplenze annuali al 31 agosto e d al30 giugno) per il triennio 2019/2022. Sono inoltre utilizzate per la compilazione della prima fascia delle graduatorie di circolo e di istituto.

Libero Tassella

Leggi altri articoli simili
Load More By Sindacato Scuola
Nessun Commenti