Firmato il contratto su utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2019/20. Domande a metà luglio.

In attesa della pubblicazione dei trasferimenti, prevista in una data unica per tutti gli ordini e gradi di scuola, tra il 20 e il 24 giugno, il 12 giugno é stato sottoscritto il contratto triennale 2019/22 su Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie.

Il contratto é essenzialmente identico a quello dello scorso anno con qualche novità e riconferma.

1) I docenti FIT con graduatoria approvata entro il 31 agosto 2018, potranno presentare domanda di Assegnazione provvisoria sia provinciale che interprovinciale.

2) Come per i trasferimenti, saranno ripristinate le preferenze sintetiche: distretto, comune, provincia.

3) Potranno presentare domanda di Assegnazione provvisoria provinciale anche i docenti che otterranno il trasferimento interprovinciale nella provincia di titolarità.

4) Ripristinata, ma solo parzialmente, la possibilità di Assegnazione Provvisoria tra distretti subcomunali dello stesso comune, ma limitatamente ai beneficiari di una delle precedenze previste dall’art.8 del contratto. Ricordo che per gli Ata non é prevista tale limitazione.

5) Infine si conferma la tanto contestata Assegnazione Provvisoria interprovinciale su posto di sostegno per i docenti sprovvisti di titolo di specializzazione, ma che o stanno per concludere il corso di specializzazione o hanno almeno un anno di servizio su posto di sostegno.

Questo istituto fu introdotto nel Contratto lo scorso anno su pressante richiesta di tutti i sindacati firmatari ma contestato dai docenti precari nelle Gae del Sud.

Per il personale ATA non ci sono novità.

Presumibilmente la data di scadenza delle domande di Utilizzazione e Assegnazione provvisoria, che vanno presentate on line, sarà la metà luglio, tale data sarà fissata da una successiva circolare ministeriale.

Libero Tassella

Leggi altri articoli simili
Load More By Sindacato Scuola
Nessun Commenti