Adempimenti per i neoassunti 2019/20, ecco casa devono fare.

La Guida sulle immissioni in ruolo di Libero Tassella.

Scheda n.13.

All’atto dell’assunzione e nel termine di 30 giorni dalla stipula del contratto, il docente neoassunto deve:

a) completare la dichiarazione sostitutiva di certificazione;

b) dichiarare i servizi non di ruolo (dichiarazione dei servizi) prestati nella scuola e altrove anche come libero professionista o lavoratore autonomo;

c) dichiarare indisponibilità circa l’esistenza di altri rapporti di lavoro.

Per le dichiarazioni su a), b) e c) è prevista una modulistica da ritirare in segreteria.

Scheda n.14.

Nel corso del primo anno di ruolo, il docente presenta la domanda di computo/riscatto/ricongiunzione/ ai fini pensionistici dei servizi prestati presso enti pubblici o privati o come lavoro autonomo. Il docente poi valuta con persona esperta di previdenza non sindacalista se aderire o meno alla previdenza integrativa, fondo ESPERO.

Scheda n.15.

Il superamento dell’anno di prova per il docente neoassunto è subordinato alla durata del servizio prestato e cioè 180 giorni di cui, dall’entrata in vigore della 107/2015, almeno 120 di attività didattiche.

Scheda n.16

La domanda di ricostruzione di carriera va presentata non appena si è superato l’anno di prova, preferibilmente entro il 31 dicembre. La ricostruzione di carriera permette di far valere i servizi svolti dal docente prima del ruolo, al fine di ottenere uno stipendio più alto, infatti il docente sarà inquadrato nello scaglione corrispondente all’anzianità di servizio valutabile.

Leggi altri articoli simili
Load More By Sindacato Scuola
Nessun Commenti