Tutte le tempistiche delle pratiche da effettuare per i neoimmessi in ruolo 2018.

La Guida sulle immissioni in ruolo di Libero Tassella.

Scheda n.13.

All’atto dell’assunzione e nel termine di 30 giorni dalla stipula del contratto, il docente neoassunto deve:

a) completare la dichiarazione sostitutiva di certificazione;

b) dichiarare i servizi non di ruolo ( dichiarazione dei servizi) prestati nella scuola e altrove anche come libero professionista o lavoratore autonomo;

c) dichiarare indisponibilità circa l’esistenza di altri rapporti di lavoro.

Per le dichiarazioni sun a), b) e c) é prevista una modulistica da ritirare in segreteria.

Scheda n.14.

Nel corso del primo anno di ruolo, il docente presenta la domanda di computo/riscatto/ricongiunziond/ ai fini pensionistici dei servizi prestati lresso enti pubblici o privati o come lavoro autonomo. Il docente poi valuta con persona esperta di previdenza non sindacalista se aderire o meno alla previdenza integrativa, fondo ESPERO.

Scheda n.15.

Il superamento dell’anno di prova per il docente neoassunto è subordinato alla durata del servizio prestato e cioè 180 giorni di cui, dall’entrata in vigore della 107/2015, almeno 120 di attività didattiche.

Scheda n.16

La domanda di ricostruzione di carriera va presentata non appena si é superato l’anno di prova, preferibilmente entro il 31 dicembre. La ricostruzione di carriera permette di far valere i servizi svolti dal docente prima del ruolo, al fine di ottenere uno stipendio più alto, infatti il docente sarà inquadrato nello scaglione corrispondente all’anzianita’ di servizio valutabile.

Leggi anche: Speciale immissioni ruolo 2018/2019: tutto quello che serve sapere

Leggi altri articoli simili
Load More By Sindacato Scuola
Nessun Commenti