Mobilità, si profilano altre novità.

mobilità

Nella prospettiva dell’abolizione degli ambiti territoriali previsti dalla 107 e del ripristino della preferenza sintetica comune e parrebbe anche distretto, dal prossimo anno ritornano ad essere distinte la fase comunale e la fase intercomunale nei trasferimenti.

Pertanto verrebbe riallargata la platea di chi può usufruire dei 6 punti per il ricongiungimento. In pratica fino allo scorso anno, poteva usufruire di tale punteggio solo il docente che indicava una preferenza analitica, una singola scuola ( max 5) ricadente nel comune di ricongiungimento al coniuge e per i docenti senza coniuge ai genitori o ai figli.

Dal prossimo anno il punteggio di ricongiungimento sarà attribuito non solo a chi indica la singola scuola, sarà abito il vincolo di 5 scuole, ma anche a chi indica la preferenza sintetica comune dove chiede il ricongiungimento. In pratica un ritorno al passato.

Ma, secondo alcune indiscrezioni, si potrebbe andare anche oltre, come è noto non ha diritto al punteggio di ricongiungimento il docenti che è titolare in una scuola che é nel comune di ricongiungimento, insomma tale punteggio non vale nella fase comunale dei trasferimenti, orbene l’attribuzione dei 6 punti sarebbe estesa nella fase comunale i però solo nei comuni che prevedono più distretti come ad es.il comune di Napoli, di Milano, di Roma ecc..

In tali comuni i 6 punti sarebbero previsti per il distretto di ricongiungimento. La contrattazione triennale dovrebbe concludersi a dicembre.

Libero Tassella

Leggi altri articoli simili
Load More By Sindacato Scuola
Nessun Commenti