Organico scuola secondaria di II grado a.s. 2019/20.

Determinazione dell’organico di diritto del personale docente degli Istituti d’Istruzione secondaria di II grado e artistica per l’anno scolastico 2019/2020. Istruzioni operative.Il MIUR, attraverso Sidi, ha comunicato che sono disponibili le funzioni per l’acquisizione dei dati relativi agli alunni e alle classi degli Istituti secondari di Secondo grado per l’a.s. 2019/20.

Le funzioni resteranno disponibili per le istituzioni scolastiche fino al 08Marzo 2019La formazione delle classi deve avvenirenel rispetto di quanto previsto dal D.P.R. 81/09.Si ricorda che l’acquisizione delle classi in presenza di classi di concorso atipiche potrà essere effettuata anche per quegli insegnamenti riconducibili a più di quattro classi di concorso. Pertanto, lescuole, attraverso la funzione “classi su classi di concorso atipiche” dovranno acquisirele classi sui gruppi di classi di concorso atipiche presenti nel sistema.

Per la sezione del Liceo Sportivo, il sistema informativo elaborerà l’organico per tutte le materie presenti nell’indirizzo LI15, tranne per le materie riconducibili alla classe di concorso A048 (scienze motorie e sportive negli istituti secondari di II grado). Le scuole interessate dovranno compilare l’allegato modello “B”. Posti Potenziamento, nell’ipotesi che le SS.LL. rilevino la disponibilità di un posto vacante dall’01/09/2019, a seguito di pensionamento, per una classe di concorso che è stata oggetto dell’assegnazione di un docente sull’organico potenziato, e ritengano opportuno modificare tale classe di concorso del docente che verrà riassegnato a completamento dell’organico potenziato, in favore di altra classe di concorso, utile a nuove progettualità, potranno modificare al SIDI nella funzione dedicata, appena sarà disponibile e faranno pervenire a questo Ufficio espressa motivata richiesta, che verrà vagliata , nell’ipotesi di condizioni provinciali utili all’accoglimento.

Ad ogni buon fine si elencano le principali funzioni che le istituzioni scolastiche dovranno utilizzare per una corretta trasmissione dei dati, già utilizzate in passato e tuttora vigenti. A.alunni/classi; B.classi su classi di concorso atipiche; C.classi articolate su più indirizzi; D.alunni/ classi di educazione fisica; E.Alunni disabili (Funzione 8); F.Gestione delle discordanze tra anagrafe alunni e organico di diritto;

Al riguardo si invitano i Dirigenti Scolastici ad assicurarsi in particolar modo che leinformazioni di cui alle lettere E ed F, non sempre completamente utilizzate dalle scuole neglianni precedenti, vengano correttamente inserite al SIDI, agevolando in tal modo le operazionidi definizione dell’organico di diritto di ogni singolo Istituto.L’inserimento al momento non sarà possibile per il primo e secondo anno di corsodei nuovi indirizzi degli istituti professionali, in attesa del perfezionamento di alcune propedeutiche attività amministrative. Si precisa che l’inserimento a sistema delle classi non costituisce autorizzazione alle stesse, in quanto occorrerà attenderela valutazioni di questo Ufficio, effettuate sulla base del Decreto Interministeriale sugli organici, sulla base del DPR 81/09, della legge 107/2015 e di ulteriori indicazioni ministeriali.Copia delle stampe di ogni schermata –dovrà essere inviata a mezzo mail alDott . Simia Paoloall’indirizzo dedicato organici.secondogrado.na@istruzione.itentro il 12 marzop.v.,unitamente ai sottoelencati modelli appositamente predisposti:

Modello alunni/classi: le SS.LL. compilerannoun unico modello per tutti gli indirizzi di studipresenti nella scuola. Si fa presente inoltre che dovrà essere riportato, nel corrispondente spazio della colonna G eventuali deroghe alla formazione delle classi.

Modello A: sviluppo manuale per corsi serali/sedi carcerarie.

Modello B: sviluppo manuale per licei sportivi (cl. c. A048) e percorsi quadriennali.

Modello H: le SS.LL. compileranno un modello per ciascun codice meccanografico presente nellascuola, relativamente agli alunni portatori di handicap.

Si richiama la responsabilità dei Dirigenti scolastici ad individuare il numero massimo di iscrizioni che potranno essere accolte, in ragione delle risorse di organico ,nonché del numero e della capienza delle aule disponibili. Per tale ragione assumono particolare rilevanza le serie storiche dei promossi e dei ripetenti effettivamente frequentanti.

IL DIRIGENTE

Maria Teresa De Lisa

Leggi altri articoli simili
Load More By Sindacato Scuola
Nessun Commenti