Termini e modalità di presentazione delle domande di partecipazione agli esami di Stato a.s. 22/23 da parte di candidati interni ed esterni

Termini e modalità di presentazione delle domande di partecipazione agli esami di
Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado, per l’a.s. 22/23, da parte di candidati interni ed esterni.

Con l’allegata nota prot. AOODGOSV n. 24344 del 23 settembre 2022 della Direzione
generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema
nazionale di istruzione, alla cui attenta lettura si rinvia, sono impartite le consuete disposizioni
inerenti a termini e modalità per la presentazione delle domande di partecipazione agli esami di
Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado da parte dei candidati
interni ed esterni.

Vengono, pertanto, indicate le scadenze e le modalità di presentazione delle domande di
partecipazione agli esami di Stato, di seguito riportate:

• Presentazione delle domande

I candidati esterni possono presentare a questo Ufficio domanda di ammissione
all’esame di Stato entro il termine del 30 novembre 2022, esclusivamente attraverso la
procedura informatizzata, disponibile nell’area dedicata al servizio, predisposta nel portale del
Ministero dell’istruzione, corredandola, ove richiesto, delle apposite dichiarazioni sostitutive, rese
ai sensi del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.

L’accesso alla predetta procedura informatizzata e l’abilitazione al servizio avvengono, a
partire dal 2 novembre 2022, tramite utenza SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) /CIE
(Carta di identità elettronica)/e IDAS (electronic IDentification Authentication and Signature).
Nel caso in cui il candidato sia minorenne, l’accesso alla procedura è effettuato dal genitore
o da chi esercita la responsabilità genitoriale.

Al fine di agevolare la procedura, con successiva nota, che sarà pubblicata sul sito web
di questo Ufficio, verrà reso comunicato il link di accesso alla suddetta piattaforma.
Pertanto, si invitano gli interessati a monitorare costantemente il predetto sito per verificare
la pubblicazione di eventuali ulteriori comunicazioni.

Eventuali domande tardive potranno essere prese in considerazione limitatamente a casi di
gravi e documentati motivi che ne giustifichino il ritardo, se pervenute entro il termine del 31
gennaio 2023.

Gli studenti che si ritirano dalle lezioni dopo il 31 gennaio e prima del 15 marzo 2023
possono presentare l’istanza di partecipazione in qualità di candidati esterni entro il 21 marzo 2023.

I candidati detenuti possono presentare domanda a questo Ufficio per il tramite del Direttore
della Casa circondariale, con il nulla osta del Direttore medesimo, nei termini di cui alla tabella in
epigrafe. Per la presentazione di tali domande, si consente, in via eccezionale e derogatoria
rispetto all’utilizzo della suindicata piattaforma, esclusivamente per tale casistica, che i candidati
detenuti possano avvalersi del facsimile di modello di cui all’allegato 2 della nota prot.
AOODGOSV n. 24344 del 23 settembre 2022.

• Candidati esterni – istituti scolastici statali o paritari sedi di esame

Per i candidati esterni, gli istituti statali e gli istituti paritari sedi di esame sono quelli ubicati nel
comune di residenza del candidato stesso ovvero, in caso di assenza nel comune dell’indirizzo di
studio indicato nella domanda, nella provincia e, nel caso di assenza anche in questa del medesimo
indirizzo, nella regione.

Qualora il candidato abbia necessità di sostenere l’esame di Stato in un comune o provincia diversi
da quelli della residenza anagrafica, ma della propria regione, occorre che sia trasmessa apposita
richiesta attraverso la citata procedura informatizzata, con unita dichiarazione sostitutiva dell’atto di
notorietà, resa ai sensi del d.P.R. n. 445 del 2000, da cui risulti la situazione personale che giustifica
l’eventuale deroga.

Qualora il candidato, per situazioni personali connotate dal carattere dell’assoluta gravità ed
eccezionalità, abbia necessità di sostenere l’esame di Stato in un comune di regione diversa da
quella della residenza anagrafica, occorre che sia trasmessa apposita richiesta all’Ufficio scolastico
regionale della regione ove ha la residenza anagrafica, attraverso la citata procedura informatizzata,
con unita dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, resa ai sensi del d.P.R. n. 445 del 2000, da
cui risulti la situazione personale che giustifica l’eventuale deroga al superamento dell’ambito
organizzativo regionale.

Si informa che eventuali domande inviate in modalità diverse da quelle suindicate, non
saranno prese in considerazione da questo Ufficio.

Pertanto, le domande dei candidati esterni trasmesse via e-mail, via pec, per posta
raccomandata o in ogni altra modalità che non corrisponda all’utilizzo della piattaforma
dedicata, non potrà essere oggetto di valutazione da parte di questo Ufficio, salva l’espressa e
suindicata deroga per la presentazione delle domande da parte dei candidati detenuti.

Si raccomanda alle istituzioni scolastiche di astenersi dall’accettazione di domande di
partecipazione agli esami di Stato da parte di candidati esterni.

Per tutto quanto ivi non specificato, si rinvia integralmente alle disposizioni contenute nella citata
nota prot. AOODGOSV n. 24344 del 23 settembre 2022

Leggi altri articoli simili
Load More By Sindacato Scuola
Nessun Commenti